COME E’ INIZIATA

Bukowski sapeva bene cosa significa scrivere per non impazzire, anch’io conosco bene questo sentimento. Ѐ qualcosa che brucia dentro e non si può contenere. Un desiderio che arde come fuoco vivo il tuo pensiero, costantemente, fino a che non decidi di alzarti anche in piena notte, per dare pace al tuo animo.

Durante uno di questi deliri di passione, ho avuto una folgorazione. Ho immaginato di poter ampliare il numero dei lettori, dando loro la possibilità di ascoltare la mia voce. Questo perché credo che nessuno, come lo scrittore, possa immedesimarsi meglio nelle scene rappresentate.

I miei primi giudici saranno i più piccoli. Inizierò infatti col pubblicare ogni mercoledì e sabato un nuovo inedito capitolo. Se l’esperimento riuscirà, come mi auguro, potrò continuare con gli altri racconti di generi differenti, perché credo che il bravo scrittore non possa fermarsi ad un singolo genere. Sarebbe come andare da un parrucchiere, che applica a tutti lo stesso taglio.

Spero in questo modo, di cogliere l’interesse di un sempre più ampio pubblico di lettori e ascoltatori. Ringraziando sempre coloro che incentivano il mio entusiasmo e la mia voglia di migliorarmi e di crescere come scrittrice, auguro a tutti una piacevole lettura e/o ascolto, come preferite.

Monica Zarantonello

Per suggerimenti, opinioni e/o recensioni scrivete a biscobreak@hotmail.it    

NOTA INTRODUTTIVA 

Indubbiamente un’autrice dalla penna forte, consapevole, sicura di ciò che desidera narrare e soprattutto far arrivare ai lettori. 

Monica Zarantonello, classe 1971, ci accompagna nel suo universo scrittorio grazie alle pubblicazioni appartenenti alla trilogia della Collana del misteroIl mistero dell’eterna giovinezza, Il mistero della felicità altrui e Mistero donna. 

Soggetti principali dei romanzi sono le donne o meglio il loro mondo interiore fatto di stranezze, desideri soppressi, convenzioni, aderenza alle “regole”, narrati con un interessante taglio psicologico in grado di porre sotto la lente d’ingrandimento ora l’una ora l’altra protagonista.

Benché i personaggi principali siano donne, i romanzi non sono solo per donne, anzi si potrebbe dire che siano per le donne quanto per gli uomini; quelli che sovente s’interrogano sugli strani comportamenti femminili che hanno sempre e comunque una ragion d’essere.

Fede, erotismo, rivelazioni inimmaginabili, misteri si intrecciano in racconti ricchi di fantasia e suspense; il tutto ricamato da un tocco saggiamente ironico che rende la lettura divertente e accattivante. Una Collana ben strutturata che pone in evidenza anche molte contraddizioni dei nostri tempi che per quanto moderni devono sempre fare i conti con un retaggio culturale difficile da smantellare.

Un modo per riflettere sull’autenticità dell’essere e sulla felicità tanto bramata.

Silvia Valentini (Recensione da L’Arte Racconta )
 

 

     

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.